Nella gazzetta ufficiale n. 96 del 22 aprile 2021, è stato pubblicato il decreto legge 22 aprile 2021, n. 52 recante “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19”.

Il provvedimento tra l’altro prevede che dal 26 aprile 2021, sono consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano che si collocano nelle zone bianca e gialla.

Gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori collocati in zona arancione o rossa sono consentiti, oltre che per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, nonché per il rientro nella propria residenza, domicilio o abitazione, anche ai soggetti muniti delle certificazioni verdi COVID-19.

Inoltre, dal 26 aprile al 15 giugno 2021, nella zona gialla e, in ambito comunale, nella zona arancione, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti di cui ai provvedimenti adottati in attuazione dell'articolo 2 del decreto-legge n. 19 del 2020 e nel limite di quattro persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minorenni sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone con disabilità o non autosufficienti, conviventi. Questo spostamento non è consentito nei territori nei quali si applicano le misure stabilite per la zona rossa.

Per consultare il decreto legge clicca qui.

In base a tali disposizioni e alle ordinanze del Ministro della Salute, si applicano le misure previste:

  • per la zona gialla a Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta; 
  • per la zona bianca a Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria, Veneto.

 

Fontana Turano, monte Artemisio © Velletri

La legge n. 113 del 29 gennaio 1992, prevede l'obbligo per i comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, a porre - in attuazione degli indirizzi definiti nel piano forestale nazionale - a dimora un albero (ossia piantare un albero) nel territorio comunale entro sei mesi dalla registrazione anagrafica di ogni neonato residente e di ciascun minore adottato. Quindi piantare un albero per ogni nuovo nato e per ogni bambino adottato è già un obbligo previsto dalla legge per i comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti.

 

L'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione si svolge nel periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno dell'anno scolastico di riferimento ed è finalizzato a verificare le conoscenze, le abilità e le competenze acquisite dall'alunno al termine del primo ciclo di istruzione.

 

Il 3 giugno 2017 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale la nuova legge n. 71 del 2017 recante “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo” che entrerà in vigore il 18 giugno 2017.

L'ingiuria non è più un reato. Ingiuriare una persona, ossia offendere l'onore o il decoro di una persona presente, non è più reato in quanto l'articolo 594 del codice penale che prevedeva, appunto, tale comportamento come illecito penale, è stato abrogato dal decreto legislativo n. 7 del gennaio 2016.

Occorre, però, fare alcune precisazioni.

Pos22

 

INFORMAZIONI LEGALI

Blog realizzato e pubblicato dal 2017 da OsvaldoIannaccone (domiciliato in Velletri (RM) viale Salvo D'Acquisto) ed aperiodicamente aggiornato.

Sito ospitato dal mese di aprile 2017 su server di Aruba S.p.A. (P.IVA: 01573850516) con sede legale in Ponte San Pietro (BG), via San Clemente, 53.

Il presente blog, i cui post vengono pubblicati saltuariamente, non ha cadenze di aggiornamento preordinate e prevedibili ed è realizzato e gestito unicamente da OsvaldoIannaccone senza alcun tipo di organizzazione redazionale e non costituisce attività di informazione di tipo professionale. Questo blog non contiene commenti o analisi critiche di notizie legate all'attualità.

È vietata la riproduzione del testo e delle foto presenti in queste pagine senza il consenso dell'autore.

Tutti i diritti sono riservati. © Velletri 2021